Heal Your Life

In cosa consiste il metodo HYL (puoi guarire la tua vita) elaborato da Louise Hay?

È uno strumento utile e pratico di autoconoscenza con il quale  si impara a osservarsi nella vita di tutti i giorni, a prendersi la responsabiltà delle proprie scelte, dei propri pensieri e quindi della propria vita, e ad amare se stessi così come si è.

Il percorso di autoanalisi si avvale di esercizi volti in primo luogo a prendere consapevolezza del flusso dei propri pensieri e a comprendere che il nostro contatto con il mondo, sotto ogni aspetto, è mediato dal pensiero: non è la realtà che ci circonda a determinare la qualità della nostra vita, bensì il modo con cui scegliamo di elaborarla.

Il nostro futuro così si costruisce sui pensieri che facciamo più spesso e che, inconsapevolmente, ci portano a creare la nostra storia.

Una volta presa coscienza delle nostre credenze limitanti e della loro origine, vengono proposte delle tecniche atte a riprogrammare l’inconscio: si svolgono ora nuovi esercizi volti a far scegliere consapevolmente di quali pensieri nutrire la mente. Si è così attivato un processo che, con la pratica e la costanza, porterà un reale cambiamento migliorativo in ogni area della vita.

Il metodo HYL insegna a costruire un argine interiore contro lo stress e quella sorta di terrorismo psicologico, da cui siamo bombardati quotidianamente, che amplifica le aree di malessere individuale: le tecniche elaborate da Louise Hay aiutano concretamente a generare un nucleo di serenità e di vera autostima, così da non cadere in balia degli eventi.

Uno dei concetti basilari della nostra società è “Fare per essere”, e questo ci spinge compulsivamente verso performances sempre più elevate per poter essere giudicati all’altezza delle aspettative e persone “di successo”. Il metodo HYL insegna a ribaltare questo assioma e asserisce: “Essere per fare”. La bella notizia è che per metterlo in pratica dobbiamo solamente imparare a scoprire il nostro vero Essere, che è già perfetto dentro di noi. Gli esercizi proposti conducono a “svelarlo”, cioè a togliere a uno a uno i veli con i quali nel corso della vita lo abbiamo via via nascosto: con le nostre credenze limitanti, il credere di non meritare, le nostre difficoltà nel gestire le emozioni e nel focalizzare le priorità, l’abbandonarci alla procrastinazione.

Star bene con se stessi è la condizione base per essere efficienti anche in ambito lavorativo, controllare lo stress e interagire in modo migliore con i colleghi.